RC AUTO – IL PARLAMENTO RICONOSCE LE RAGIONI DEI CARROZZIERIvenerdì 4 agosto 2017 11.07Si è conclusa vittoriosamente la battaglia dei carrozzieri Confartigianato per la tutela e l'indipendenza delle imprese del settore


I Carrozzieri di Confartigianato esprimono soddisfazione per l’approvazione del Ddl concorrenza che contiene la riforma RC Auto. “Grazie agli emendamenti approvati in prima lettura – sottolinea Pino Pace, Presidente Nazionale dei Carrozzieri di Confartigianato – sono stati eliminati gli articoli che vietavano all’automobilista danneggiato il diritto alla cessione del credito che consente la riparazione in tempi ragionevoli. In questo modo, il danneggiato, cedendo il credito all’autoriparatore di fiducia, ha la possibilità di riparare il veicolo rapidamente e senza anticipare le spese”. 

Il Presidente Pace fa rilevare che è stato eliminato anche l’articolo che prevedeva la riparazione in forma specifica. “Per la quarta volta – fa rilevare Pace – è stato bocciato un sistema proposto dalle compagnie di assicurazione che, a fronte di un esiguo sconto sul premio, avrebbe obbligato i cittadini a far riparare l’auto presso una carrozzeria convenzionata con la compagnia di assicurazione, rinunciando così al diritto di scegliere il proprio autoriparatore di fiducia. Ci auguriamo che si metta la parola fine ai tentativi di limitare la libertà di scelta dei consumatori e il libero mercato delle aziende di autoriparazione”.

Ecco quindi i punti cardine che sono stati riconfermati a tutela delle imprese del settore, grazie all'impegno incisivo di ANC Confartigianato:

- salvaguardia della facoltà di cessione del credito, cioè della cessione del diritto al risarcimento del danno, sancita per legge;

- soppressione dello sconto sul premio assicurativo laddove si opti per il risarcimento in forma specifica attraverso il ricorso alle carrozzerie cosiddette “convenzionate”;

- riconoscimento del diritto all’integrale risarcimento per la riparazione a regola d’arte del veicolo danneggiato, avvalendosi di imprese di autoriparazione di propria fiducia, a  salvaguardia del principio della libertà di scelta dell’automobilista.

Torna indietro